Cerca nel sito

Ricerca personalizzata

IRS Irs. Tassi Irs (EURO IRS)
Tassi Irs Aggiornati

IRS (Interest rate swap): tasso interbancario di riferimento utilizzato come parametro di indicizzazione dei mutui ipotecari a tasso fisso. L'Irs è diffuso giornalmente dalla Federazione Bancaria Europea ed è pari ad una media ponderata delle quotazioni alle quali le banche operanti nell'Unione Europea realizzano l'Interest Rate Swap. E' detto anche IRS.

Tassi Irs, irs oggi, irs storico

Euro Irs - Irs

Tabella Tassi Irs aggiornata per il calcolo delle rate dei mutui a tasso fisso. Irs: Tassi di riferimento aggiornati, andamento Irs.

L' Irs (acronimo di Interest Rate Swap, tasso per gli swap su interessi) è il tasso di riferimento, calcolato giornalmente dalla European Banking Federation, che indica il tasso di interesse medio al quale i principali istituti di credito europei stipulano swap a copertura del rischio di interesse.

L'Irs è usato come tasso base per calcolare interessi fissi, come quello dei mutui a tasso fisso: il tasso d'interesse totale di un mutuo a tasso fisso sarà dato dalla somma del Tasso Irs relativo alla durata del mutuo più uno spread variabile calcolato dall'istituto bancario in base alla durata e al rischio del finanziamento.

IRS Irs     

Irs

L'interest rate swap è un contratto derivato che consiste nello scambio tra due controparti di un tasso fisso contro un tasso variabile. Il tasso fisso IRS, equivalente a un rischio-banca con rating AA, vine usato come parametro di riferimento per fissare lo spread dei mutui ipotecari a tasso fisso. E' anche usato per calcolare il costo di raccolta delle società che emettono corporate bond (obbligazioni private).

Interest Rate Swap (IRS)

L'Interest Rate Swap è un prodotto che consente alle aziende di ridurre o eliminare il rischio del tasso d'interesse sulle posizioni debitorie in essere, pur restando da esse contrattualmente e amministrativamente separate.

IRS: caratteristiche generali

Viene perfezionato con la sottoscrizione di un contratto in cui le controparti si scambiano, a scadenze periodiche concordate, dei flussi di interessi ( normalmente uno fisso e l'altro variabile), calcolati sul medesimo capitale nominale che non viene mai scambiato. Con l'IRS, in pratica, si converte la natura degli interessi (da variabile a fissa e viceversa) senza coinvolgere il debito/credito sottostante: infatti può essere utilizzato per la gestione del rischio di tasso, pur evitando lo smobilizzo delle sottostanti operazioni di raccolta o di impiego.

L'importo minimo è di norma pari a euro 750.000,00.

IRS: vantaggi

L'Irs permette la gestione dell'esposizione al rischio d'interesse con la massima flessibilità in quanto totalmente indipendente dall'operazione primaria di finanziamento e di investimento.

E' contemplata la possibilità di annullare finanziariamente l'IRS con una operazione di segno opposto, al tasso di mercato del momento, se cambiano le aspettative o le esigenze dell'operatore.

Andamento irs - irs andamento - andamento irs - andamento storico irs - irs andamento storico - andamento irs storico

Immobiliare