Il 13 maggio 2016 Sono stati pubblicati gli indici istat di giugno 2016

adeguamento istat affitti
Attenzione, l'immagine si riferisce agli indici NIC

Indici Istat affitti

Tutti gli indici Istat per il calcolo dell'aumento dell'affitto (visti gli indici di questi tempi ...per il calcolo della diminuizione...)

Indice Istat luglio 2016

Non si possono ancora trovare gli indici Istat relativi al mese di luglio in corso. L'Istat fornisce una prima stima alla fine del mese e quindi pubblica gli indici definitivi per la rivalutazione degli affitti dopo circa due settimane. Gli indici istat Foi di giugno 2016 per la rivalutazione del canone di locazione saranno disponibili solo Il 13 luglio 2016.

A inizio di ogni mese, quando in genere si procede al pagamento degli affitti, saranno disponibili solo gli indici definitivi di due mesi prima.




Indici istat giugno 2016

L'indice istat definitivo FOI di giugno 2016 dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati al netto dei tabacchi, per le rivalutazioni monetarie (adeguamento affitto (adeguamento assegno coniuge separato, rivalutazione pensioni e tfr...), aumenta del +0,2% rispetto a maggio 2016 e diminuisce del -0,3% rispetto a giugno 2015

L'inflazione acquisita per il 2016 a maggio scende al -0,2%.

Comunicazione Istat del 13 luglio 2016

-0,3% è l'indice da utilizzare per calcolare la diminuizione del canone di locazione di giugno 2016

Indici istat maggio 2016

L'indice istat definitivo FOI di maggio 2016 dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati al netto dei tabacchi, per le rivalutazioni monetarie (adeguamento affitto (adeguamento assegno coniuge separato, rivalutazione pensioni e tfr...), aumenta del +0,1% rispetto ad aprile 2016 e diminuisce del -0,4% rispetto a maggio 2015

Comunicazione Istat del 14 giugno 2016



Indici istat aprile 2016

L'indice istat definitivo FOI dei prezzi al consumo, al netto dei tabacchi per le rivalutazioni monetarie (adeguamento affitto (adeguamento assegno coniuge separato, rivalutzione pensioni e tfr...), rimane invariato rispetto a marzo 2016 e diminuisce del -0,4% rispetto ad aprile 2015




Indici istat marzo 2016

L'indice FOi dei prezzi al consumo, al netto dei tabacchi, è aumentato del +0,1% rispetto a febbraio 2016 ed è diminuito del -0,3% rispetto a marzo 2015
Sì, gli affitti diminuiscono se non siete in regime di cedolare secca e la rivalutazione del canone è prevista nel contratto, nel qual caso occorre anche inviare/ricevere la richiesta di rivalutazione tramite raccomandata o equivalente.

-0,3% è l'indice da usare per il calcolo della diminuizione della rata dell'affitto di marzo 2016.

Ultimo indice istat foi disponibile
Periodo 100% 75% Biennale 100%Biennale 75%
Giugno2016-0,3%-0,225%-0,4%-0,3%
Maggio 2016-0,4%-0,3%-0,5%-0,375%
Aprile 2016-0,4%-0,3%-0,7%-0,525%
Marzo 2016-0,3%-0,225%-0,5%-0,375%
Febbraio 2016-0,2%-0,15%-0,6%-0,45%
Gennaio 2016+0,3%+0,225%-0,5%-0,375%

Aumento istat 2015

Il tasso di inflazione medio annuo per il 2015 è pari al +0,1%..

Aumento istat 2014

Il tasso di inflazione medio annuo per il 2014 è pari al +0,2%.

Differenza indici Nic, Ipca e Foi

Gli indici dei prezzi al consumo misurano le variazioni nel tempo dei prezzi di un paniere di beni e servizi rappresentativi di tutti quelli destinati al consumo finale delle famiglie presenti sul territorio economico nazionale...

L'Istat produce tre diversi indici dei prezzi al consumo:

  • l'Indice Nazionale dei prezzi al consumo per l'Intera Collettività (NIC);
    misura l'inflazione dell'intero sistema economico e differenti abitudini. E' l'indice di riferimento per le politiche economiche.
  • l'Indice dei prezzi al consumo per le Famiglie di Operai e Impiegati (FOI);
    misura l'inflazione relativa ai consumi delle famiglie di lavoratori dipendenti. Si usa per adeguare gli affitti o gli assegni di mantenimento.
  • l'Indice dei Prezzi al Consumo Armonizzato per i paesi dell'Unione Europea (IPCA).
    misura l'inflazione in modo da essere comparabile a livello europeo. E' un indicatore usato per le decisioni politiche ed economiche dell'Unione Europea.

Indice foi adeguamento affitto

Per l'adeguamento del canone di affitto, dell'assegno di mantenimento per il coniuge separato, si usa l'"indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati" (FOI) al netto dei tabacchi. L'ndice Istat Foi si pubblica sulla Gazzetta Ufficiale ai sensi dell'art. 81 della legge 27 luglio 1978, n. 392.

Tabelle Indici Istat Foi

Qui sotto le tabelle istat con lo storico degli indici istat mese per mese per le rivalutazioni monetarie (adeguamento affitto, rivalutazione tfr, rivalutazione assegno di masntenimento, rivalutazione pensioni) a partire dal 2004. Sono elencati gli indici istat foi annuali e biennali al 100% e al 75% per i contratti che lo prevedono

Indici Istat affitti
Indici Istat Foi 2016
Periodo 100% 75% Biennale 100%Biennale 75%
Giugno 2016-0,3%-0,225%-0,4%-0,300%
Maggio 2016-0,4%-0,3%-0,5%-0,375%
Aprile 2016-0,4%-0,3%-0,7%-0,525%
Marzo 2016-0,3%-0,225%-0,5%-0,375%
Febbraio 2016-0,2%-0,150%-0,6%-0,45%
Gennaio 2016+0,3%+0,225%-0,5%-0,375%
Indici Istat Foi 2015
Periodo 100% 75% Biennale 100%Biennale 75%
Dicembre 2015+0,0%+0,0%-0,1%-0,075%
Novembre 2015+0,0%+0,0%+0,2%+0,150%
Ottobre 2015+0,0%+0,0%+0,1%+0,075%
Settembre 2015-0,1%-0,075%-0,2%-0,150%
Agosto 2015-0,1%-0,075%-0,2%-0,150%
Luglio 2015-0,1%-0,075%+0,0%+0,0%
Giugno 2015-0,1%-0,075%+0,2%+0,150%
Maggio 2015-0,1%-0,075%+0,3%+0,225%
Aprile 2015-0,3%-0,225%+0,2%+0,150%
Marzo 2015-0,2%-0,150%+0,1%+0,075%
Febbraio 2015-0,4%-0,300%+0,1%+0,075%
Gennaio 2015-0,7%-0,525%-0,2-0,150
Indici Istat Foi 2014
Mese100%75%Biennale 100%Biennale 75%
Dicembre 2014-0,1%-0,075%+0,50+0,375
Novembre 2014+0,2%+0,15%+0,80+0,600
Ottobre 2014+0,1%+0,075%+0,8+0,600
Settembre 2014-0,1%-0,075%+0,7+0,525
Agosto 2014-0,1%-0,075%+1,0+0,75
Luglio 2014+0,1%+0,075%+1,3+0,975
Giugno 2014+0,3%+0,225%+1,5+1,125
Maggio 2014+0,4%+0,300%+1,6+1,200
Aprile 2014+0,5%+0,375%+1,6+1,400
Marzo 2014+0,3%+0,225%+1,9%+1,425%
Febbraio 2014+0,5%+0,375%+2,3%+1,725%
Gennaio 2014+0,6%+0,450%+2,8%+2,100%
Indici Istat Foi 2013
Mese100%75%Biennale 100%Biennale 75%
Dicembre 2013+0,6%+0,450%+3,0%+2,250%
Novembre 2013+0,6%+0,450%+3,0%+2,250%
Ottobre 2013+0,7%+0,525%+3,4%+2,550%
Settembre 2013+0,8%+0,6%+3,9%+2,925%
Agosto 2013+1,1%+0,825%+4,3%+3,225%
Luglio 2013+1,2%+0,900%+4,2%+3,150%
Giugno 2013+1,2%+0,900%+4,4%+3,300%
Maggio 2013+1,2%+0,900%+4,3%+3,225%
Aprile 2013+1,1%+0,825%+4,4%+3,300%
Marzo 2013+1,6%+1,2%+4,9%+3,675%
Febbraio 2013+1,8%+1,35%+5,1%+3,825%
Gennaio 2013+2,2%+1,65%+5,4%+4,050%
Indici Istat Foi 2012
Mese100%75%Biennale 100%Biennale 75%
Dicembre 20122,4%1,8%5,74,275
Novembre 20122,4%1,8%5,7%4,275
Ottobre 20122,7%2,025%6,00%4,50%
Settembre 20123,10% 2,325% 6,2004,650
Agosto 2012 3,10% 2,325% 5,904,425
Luglio 2012 2,90% 2,175% 5,704,275
Giugno 2012 3,10% 2,325% 6,004,50%
Maggio 2012 3,00% 2,25% 5,80%4,350%
Aprile 20123,202,45,9004,425
Marzo 20123,202,45,8004,350
Febbraio 20123,302,4755,604,200
Gennaio 20123,202,405,404,050
Indici Istat Foi 2011
Mese100%75%Biennale 100%Biennale 75%
Dicembre 20113,202,405,103,825
Novembre 20113,202,405,003,75
Ottobre 20113,202,405,003,75
Settembre 20113,002,254,603,45
Agosto 20112,802,104,303,225
Luglio 20112,702,0254,4003,300
Giugno 20112,702,0254,103,075
Maggio 20112,601,9504,203,15
Aprile 20112,601,9504,303,225
Marzo 20112,5001,8754,003,00
Febbraio 20112,301,7253,602,70
Gennaio 20112,201,6503,5002,625
Indici Istat Foi 2010
Mese100%75%Biennale 100%Biennale 75%
Dicembre 20101,901,4252,40 2,175
Novembre 20101,701,2752,40 1,800
Ottobre 20101,701,2751,90 1,425
Settembre 20101,601,2001,70 1,275
Agosto 20101,501,1251,80 1,350
Luglio 20101,701,2751,60 1,200
Giugno 20101,300,9751,70 1,275
Maggio 20101,501,1252,201,650
Aprile 20101,601,2002,601,950
Marzo 20101,501,1252,501,875
Febbraio 20101,300.9752,802,100
Gennaio 20101,300,9752,902,175
Indici Istat Foi 2009
Mese 100%75%Biennale 100%Biennale 75%
Dicembre 20091,000,7503,002,250
Novembre 20090,700,5253,302,475
Ottobre 20090,200,1503,602,700
Settembre 20090,100,0753,802,850
Agosto 20090,200,1504,103,075
Luglio 2009-0,10-0,0753,902,925
Giugno 20090,400,3004,203,150
Maggio 20090,700,5254,203,150
Aprile 20091,000,7504,303,225
Marzo 20091,000,7504,303,225
Febbraio 20091,501,1254,403,300
Gennaio 20091,501,1254,43,3
Indici Istat Foi 2008
Mese100%75%Biennale 100%Biennale 75%
Dicembre 20082,001,5004,803,600
Novembre 20082,60 1,955,003,750
Ottobre 20083,402,5505,504,125
Settembre 20083,702,7755,303,975
Agosto 20083,902,9255,504,125
Luglio 20084,003,005,604,20
Giugno 20083,802,855,44,05
Maggio 20083,502,6255,003,75
Aprile 20083,302,4754,803,600
Marzo 20083,302,4754,803,600
Febbraio 20082,902,1754,403,300
Gennaio 20082,902,1754,4003,300
Indici Istat Foi 2007
Mese100%75%Biennale 100%Biennale 75%
Dicembre 20072,601,9504,403,300
Novembre 20072,301,7254,103,075
Ottobre 20072,001,5003,7002,775
Settembre 20071,601,2003,62,700
Agosto 20071,601,2003,702,775
Luglio 20071,601,2003,702,775
Giugno 20071,601,2003,402,550
Maggio 20071,401,0503,602,700
Aprile 20071,401,0503,402,550
Marzo 20071,501,1253,602,700
Febbraio 20071,501,1253,602,700
Gennaio 20071,501,1253,702,775
Indici Istat Foi 2006
Mese100%75%Biennale 100%Biennale 75%
Dicembre 20061,701,2753,602,700
Novembre 20061,701,2753,602,7'00
Ottobre 20061,701,2753,702,775
Settembre 20062,001,5003,902,920
Agosto 20062,101,5753,902,920
Luglio 20062,101,5753,902,920
Giugno 20062,101,5753,702,775
Maggio 20062,201,6503,902,920
Aprile 20062,001,5003,702,775
Marzo 20062,101,5753,802,850
Febbraio 20062,101,5753,702,775
Gennaio 20062,201,6503,802,850
Indici Istat Foi 2005
Mese100%75%Biennale 100%Biennale 75%
Dicembre 20051,901,4253,702,775
Novembre 20051,801,3503,502,625
Ottobre 20052,001,5003,802,850
Settembre 20051,901,4253,702,775
Agosto 20051,801,3503,902,920
Luglio 20051,801,3503,902,920
Giugno 20051,601,2003,902,920
Maggio 20051,701,2753,802,850
Aprile 20051,701,2753,702,775
Marzo 20051,601,2003,602,700
Febbraio 20051,601,2003,802,850
Gennaio 20051,601,2003,602,700
Indici Istat Foi 2004
Mese100%75%Biennale 100%Biennale 75%
Dicembre 20041,701,2754,003,000
Novembre 20041,701,2754,103,075
Ottobre 20041,701,2754,103,075
Settembre 20041,801,3504,403,300
Agosto 20042,101,5754,603,450
Luglio 20042,101,5754,603,450
Giugno 20042,201,6504,603,450
Maggio 20042,101,5754,503,375
Aprile 20042,001,5004,503,375
Marzo 20041,901,4254,503,375

Come fare l'aggiornamento istat dell'affitto

Per calcolare l'aumento istat dell'affitto si utilizza come base l'indice istat FOI (Famiglie Operai e Impiegati) al netto dei tabacchi disponibile due mesi prima della scadenza del contratto (il più recente disponibile pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, se il contratto non specifica diversamente).

Calcolo aumento canone di locazione

Esempio calcolo aumento istat dell'affitto

Vogliamo calcolare l'aumento istat di un canone di locazione di 700 euro con l'indice istat foi di febbraio 2016 (-0,2%).

Se nel contratto è specificato di usare la misura del 100% dell'indice istat basterà diminuire dello 0,2% (in pratica -2 euro ogni mille) il canone precedente.
Potete miltiplicare la vecchia rata per il coefficiente 0,998 e ottenere così il nuovo canone:
Nuovo canone = Vecchio canone x 0,998
€ 700 x 0,998=€ 698,60 arrotondato a € 699,00

699 euro sarà la nuova rata dell'affitto.

Se nel contratto è specificato di usare la misura del
75% dell'indice istat oppure non è specificato nulla si dovrà ridurre l'indice istat di febbraio 2016 al 75%:

Si calcola il 75% di -0,2 (indice istat foi di febbraio 2016):
-0,2% x 0,75 = -0,15%

Il nostro canone mensile diminuirà quindi dello 0,15%:

Nuovo canone = Vecchio canone x 0,9985
€ 700,00 x 0,9985 = € 698,95 arrotondato sempre a € 699,00.

Per variazioni così e importi ridotti si hanno quindi variazioni minime del canone.

I proprietari si devono comunque ricordare che se non richiedono l'adeguamento del canone di affitto tramite raccomandata o mezzo equivalente, l'inquilino può corrispondere il vecchio importo, senza conguagli per le rate già saldate.
Non si ha diritto cioè all'adeguamento retroattivo per i vecchi affitti non rivalutati, ma si potrà richiederlo, comprensivo di tutti gli aumenti (e a questo punto diminuizioni) per quelli futuri.

Rivalutazione istat affitti

I contratti di locazione abitativa stipulati dopo il 30 dicembre 1998, data di entrata in vigore della nuova legge sulle locazioni abitative (legge n. 431 del 9/12/1998) possono essere rivalutati ogni anno in misura libera e quindi anche del 100% se espressamente specificato. In mancanza di una clausola che stabilisca la misura della rivalutazione del canone di locazione, in caso di lite, se le parti avessero il coraggio di ricorrerre in giudizio, la rivalutazione sarà calcolata nella misura del 75% dell'indice ISTAT FOI al netto dei tabacchi

Per tutti i contratti di locazione a uso diverso dall'abitativo non importa quando stipulati, e per quelli a uso abitativo stipulati prima del 30 dicembre 1998, la legge stabilisce che per la rivalutazione dell'affitto non si possa superare il 75% dell'indice istat foi. Tutti i contratti di affitto si adeguano a questa norma per cui il 75% dell'indice Istat Foi al netto dei tabacchi è la base di riferimento per l'adeguamento del canone di locazione ed è per questo che viene sempre già calcolata.

I contratti di locazione ad uso abitativo stipulati dopo il 30 dicembre 1998 possono contenere la clausola di adeguamento al 100% dell'indice istat foi al netto dei tabacchi

Limitazione di responsabilità

I dati Istat per le rivalutazioni degli affitti sono pubblicati solo a scopo informativo dei nostri clienti e non possono essere utilizzati per qualsiasi altro motivo. Qualsiasi uso è pertanto a proprio rischio e pericolo. Né l'Agenzia Immobiliare Laurenti, né nessun altro possono essere ritenuti responsabili in alcun modo per l'inesattezza di tali dati. La fonte ufficiale per gli indici Istat per la rivalutazione degli affitti è la "Gazzetta Ufficiale".